Corso per diventare massaggiatore

I requisiti del massaggiatore professionale

La figura professionale  del massaggiatore è legalmente riconosciuta dalla normativa italiana sia dalla Costituzione Italiana che dal Codice Civile. È possibile operare in questo settore come dipende o come libero professionista in tutti quei luoghi dove è legalmente possibile praticare massaggi.

Chi può diventare massaggiatore?

Diventare massaggiatore professionista significa avere a che fare, conoscere e specializzarsi su diverse tecniche di massaggio. Le più utilizzate sono i massaggi distensivi, muscolari, insieme a massaggi sportivi, antidolorifici, drenanti e anticellulite, massaggio ayurvedico e thai.
Bisogna sempre ricordarsi che la tecnica del massaggio è una della più antiche forme di terapia esistenti. Col passare degli anni, tali tecniche, hanno trovato spazio all’interno della fisioterapia, trattamenti estetici e della medicina alternativa.
In tutte le tecniche bisognerà sempre adottare manovre sequenziali ben precise, rispettando la direzione delle fibre muscolari e quella della circolazione venosa. A seconda degli effetti desiderati si utilizzeranno diversi tipi di movimenti, ad esempio: decisi e rapidi per un effetto tonificante, lenti e delicati per un effetto calmante.

Che studi bisogna fare per diventare massaggiatore professionista?

Chi vuole diventare massaggiatore professionista può seguire varie strade per specializzarsi ed iniziare a praticare la professione.

  • Seguire dei corsi monotematici inerenti alle singole tecniche di massaggio;
  • Seguire un corso di diploma tra le 3 macroaree seguenti: Sportivo OlisticoTerme e Spa
  • Seguire un Corso di Formazione Biennale ed ottenere il relativo diploma

 

In questo modo il futuro massaggiatore professionista all’utilizzo delle diverse tecniche di massaggio, si acquisiranno tutte le competenze dei diplomi di:

  • Massaggio Sportivo

  • Massaggio Olistico

  • Massaggio per Terme e Spa

  • Operatore in Massaggio Professionale con Formazione Biennale

  • Operatore in Massaggio Massoterapico per il Benessere con Formazione Biennale

Le opportunità lavorative

Il segreto di questa professione sta nelle diverse applicazioni che può trovare: si può trovare lavoro presso un centro di benessere dove verranno praticati massaggi rilassanti e antiipertensivi, si può lavorare in centri di bellezza dove si praticheranno massaggi drenanti, anticellulite, tonificanti, si può lavorare nelle case di cura che offrono servizi di fisioterapia, si può lavorare con gli anziani per alleviare i dolori muscolari congeniti alla terza età, si può lavorare nell’ambito della medicina sportiva dove i massaggi vengono utilizzati per distendere i muscoli, migliorare le prestazioni atletiche o con scopi riabilitativi dopo un infortunio.

Dove lavora

I massaggiatori possono lavorare in strutture sia private che pubbliche come ospedali, case di cura, navi, aeroporti, centri fitness e wellness, in centri di fisioterapia e dove viene praticata medicina dello sport.

Quanto guadagna un massaggiatore?

I guadagni nel campo dei messaggi sono, in potenziale, altissimi: un professionista ben inserito nel settore e molto rinomato può guadagnare anche cento mila euro annui; un piccolo centro di benessere di paese può avere difficoltà a chiudere il bilancio in attivo; molti sono dipendenti con tutti i pro e i contro che ciò comporta.

Autore dell'articolo: admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *