Breaking news: Il giardinaggio è un hobby costoso?

Per molti, specie durante la bella stagione, stare all’aperto è un vero e proprio divertimento, e lo è ancor di più se è possibile farlo negli ambienti esterni di casa avendo un giardino. Non a caso, tra le attività ‘fai da te’ più diffuse c’è quella del giardinaggio tra amici, sole e tanto buonumore nel dedicarsi alla realizzazione di un vero e proprio salotto verde. Ma detto questo, il giardinaggio è un hobby costoso?

Ebbene, per fare giardinaggio servono tutta una serie di attrezzi fondamentali il cui costo può variare anche in base al negozio che si sceglie. Di norma si risparmia recandosi presso le catene specializzate nella vendita di articoli di bricolage nel ricordare che tra gli attrezzi essenziali per fare giardinaggio ci sono la vanga, il badile, il rastrello, la zappa, le forbici per prendersi cura delle piante, la roncola ed il segaccio che è utile per potare i rami, oppure è anche possibile comprare gli attrezzi da giardino online, risparmiano molto in alcuni casi.

Gli attrezzi, al fine di spalmare complessivamente la spesa, si possono comunque acquistare a poco a poco nel momento in cui emerge il bisogno, così come si può sfruttare l’eventuale presenza di altri appassionati di giardinaggio nei dintorni al fine di potersi scambiare all’occorrenza altri oggetti utili come il nebulizzatore, l’annaffiatoio, il piantabulbi, il trapiantatoio, il sarchiello per rimuovere le erbacce, la carriola ed il classico forcone.

Inoltre, nel set di giardinaggio non devono mai mancare i guanti e gli occhiali che vanno sempre utilizzati non solo per prevenire i piccoli infortuni, ma anche per evitare di entrare a contatto con quelli che sono di norma i prodotti chimici utilizzati per la cura delle piante, dai concimi agli anticrittogamici e passando per gli insetticidi. In più, guanti ed occhiali possono anche proteggere da piante che secernono sostanze irritanti per gli occhi e/o per la pelle.

L'articolo Il giardinaggio è un hobby costoso? proviene da Istituto Caetani.

Autore dell'articolo: admin